Avevano marijuana per 200 mila euro, in manette padre e figlio

Carlomagno Jeep agosto 18
sacchi marijuana
Archivio

Due persone, padre e figlio, sono state arrestate dalla polizia a Rombiolo con l’accusa di detenzione illegale a fine di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso di un controllo straordinario, disposto dal questore di Vibo Valentia Filippo Bonfiglio in alcune zone del territorio maggiormente sospette di attività di spaccio di droga, gli agenti della Squadra mobile e del Reparto prevenzione crimine hanno trovato e sequestrato 21,5 chili di marijuana già essiccata e pronta all’uso. Il valore sul mercato è stato stimato in oltre 200 mila euro.

La droga, divisa in quattro grossi pacchi di oltre cinque chili ciascuno, era nascosta all’interno di un garage di proprietà di Giuseppe Contartese De Luca, di 50 anni, e di suo figlio Francesco, di 19, incensurato. Portati in questura, i due sono stati dichiarati in arresto e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria.