Ai domiciliari con un’arma da guerra, nuovo arresto per 44enne


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

pistola seconda guerra mondialeI Carabinieri delle Compagnie di Vibo Valentia e di Tropea hanno dato vita, coadiuvati dal personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, ad una serie di controlli incrociati presso alcune abitazioni ubicate nei comuni di Vibo Marina, Mileto e San Calogero.

L’attività, finalizzata a prevenire e contrastare il fenomeno della detenzione illegale di armi, si inserisce in un serie di servizi pianificati dal Comando Provinciale di Vibo Valentia. In particolare sono state controllate sia le abitazioni di soggetti con reati specifici in materia, sia quelle dei titolari di porto d’armi, il tutto al fine di verificare l’esatta detenzione delle armi.

Il servizio ha permesso di rinvenire a Vibo Marina una pistola clandestina “Walter P. 38” (arma in uso alle truppe tedesche durante al II Guerra Mondiale) con matricola abrasa equipaggiata con serbatoio e 8 colpi Cal. 9.

L’arma da guerra risultava essere illegalmente detenuta da F. L. 44enne, soggetto con vari precedenti di polizia, il quale al momento del controllo era già sottoposto al regime degli arresti domiciliari. L’uomo veniva pertanto nuovamente arrestato per detenzione di arma clandestina in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida l’indomani mattina.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER