E’ morta la ragazza caduta dal balcone a Parghelia

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Annamaria Sorrentino

Non ce l’ha fatta Annamaria Sorrentino, la ragazza napoletana in vacanza a Parghelia che lo scorso 16 agosto è caduta per cause da chiarire da un balcone della casa in cui era con il marito e altri amici.

La donna, ex miss Campania, è deceduta dopo due giorni di agonia al Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. La Sorrentino, 29 anni, sordomuta, stava trascorrendo un periodo di vacanza nel Vibonese in un appartamento di località “Bordila” a Parghelia, insieme al marito e ai due figli, e ad altre due coppie di amici, tutti sordomuti.

La sera di venerdì – riporta il Vibonese – una chiamata d’emergenza aveva condotto sul posto la Polizia di Tropea, alla quale poi si è aggiunta anche la Squadra mobile di Vibo Valentia, e i sanitari del 118. Subito si è capito che la situazione era grave: la donna era precipitata dal balcone del terzo piano sbattendo prima su un parapetto e poi al suolo.

Le circostanze erano e restano ancora da chiarire. Nell’immediatezza dei fatti si era ipotizzato un tentato omicidio, anche alla luce di pregressi litigi tra la donna e il marito; ipotesi poi allargata ad altre tra le quali l’incidente. Toccherà agli uomini della Squadra mobile guidata da Giorgio Grasso – che nel frattempo hanno sequestrato la cartella clinica della vittima – fare piena luce su quanto accaduto.

Prima che il cuore di Annamaria Sorrentino smettesse di battere, da Napoli è giunta una équipe medica per un espianto multi organo, perché la giovane donna risultava essere una donatrice.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB