13 Luglio 2024

Per nascondere tradimento, inventa di essere stuprata. Denunciata

Correlati

tradimentoPer nascondere a suo marito una “scappatella” ha raccontato ai carabinieri di essere stata violentata al termine di una serata trascorsa in una discoteca di Vigevano (Pavia). Ma a conclusione delle indagini, durate alcune settimane, i militari hanno appurato che la giovane donna, che abita nella città ducale, si era inventata la storia della violenza e l’hanno denunciata per calunnia.

A fine di luglio i carabinieri erano intervenuti in una via di Vigevano (Pavia) chiamati da un amico della donna, al quale la 28enne aveva raccontato di essere stata stuprata. Ai carabinieri la donna aveva poi riferito, presentando denuncia, di essere stata accompagnata da tre sconosciuti che aveva incontrato in discoteca e di essere stata violentata da uno di loro mentre gli altri stavano a guardare.

I controlli successivamente effettuati in ospedale hanno escluso però segni di violenza. Dal suo racconto sono emerse diverse contraddizioni e, alla strette, ha ammesso di essersi inventata la storia della violenza.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ucraina, superata la linea rossa tra Nato e Russia. Con Biden fuori controllo

C'è aria di escalation tra l'Occidente e la Russia, un clima da guerra (ad avviso di molti osservatori 'poco...

DALLA CALABRIA

Il Csm nomina Bombardieri procuratore di Torino

Originario di Riace, 61 anni, il magistrato guidava dal 2018 la distrettuale di Reggio Calabria dopo essere stato aggiunto a Catanzaro

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)