Si getta nel mare agitato per suicidarsi. Donna salvata dai Carabinieri

L'auto dei militari di Nocera Terinese a Falerna per l'intervento di salvataggio
L’auto dei militari di Nocera Terinese a Falerna per l’intervento di salvataggio

Si è gettata nel mare agitato nel tentativo di farla finita, ma è stata salvata dai carabinieri della compagnia di Lamezia Terme. E’ successo nel primo pomeriggio di martedì a Falerna, località marina del Lametino.

A dare l’allarme è stato il marito della donna che fortemente spaventato ha chiamato il 112 esponendo la volontà suicida della moglie. L’uomo ha raccontato che la signora, in forte stato di agitatazione si era allontanata da casa attorno alle 14.30 in direzione della spiaggia.

Immediatamente la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Lamezia Terme ha allertato tutte le pattuglie presenti nella zona affinché avviassero le ricerche.

Le condizioni atmosferiche avverse non aiutavano nell’impresa. Pioggia e mare molto mosso facevano temere il peggio ma fortunatamente, poco dopo, i militari della stazione di Nocera Terinese, transitando nei pressi di località Cartolano, hanno notato la donna in acqua, pertanto senza indugio sono corsi in suo aiuto.

La signora, che si era gettata in mare, veniva scaraventata dalle forti onde a riva e versava in stato confusionale. Non senza difficoltà i due carabinieri sono riusciti a trascinarla via prima che nuove onde potessero portarla al largo. Poco dopo è giunto sul posto anche personale sanitario e la donna è stata trasportata presso l’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme per le cure del caso.