Il Parco Nazionale della Sila nell’Organizzazione mondiale del turismo

Parco Nazionale della SilaE’ stata approvata la candidatura del Parco Nazionale della Sila all’ingresso nella Unwto (World Tourism Organization – Organizzazione mondiale del turismo), in attesa della ratificazione formale che avverrà in occasione della prossima assemblea generale a Chengdu, in Cina, nel corso del 2017.

Lo comunica lo stesso ente parco. “La Unwto – si legge in un comunicato – è l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa della promozione del turismo responsabile, sostenibile ed universalmente accessibile; fornisce assistenza tecnica a progetti in oltre 100 paesi del mondo, per fare del turismo uno strumento efficace di crescita.

Tra i suoi membri si contano 157 paesi, 6 Membri Associati e 500 Membri Affiliati, in rappresentanza del settore privato, delle istituzioni educative, delle associazioni e degli enti locali del turismo. L’adesione ad una organizzazione internazionale di questo livello costituisce – prosegue il comunicato – l’ennesimo traguardo che l’Ente Parco è riuscito a raggiungere, un traguardo che ancora una volta avrà ricadute importanti non solo per l’orgoglio del territorio, ma anche ai fini delle opportunità lavorative e imprenditoriali, dello sviluppo eco-sostenibile e dell’incremento dei flussi turistici.

Una prova ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, che il Parco Nazionale della Sila rappresenta uno dei motori di sviluppo socio-economico e culturale più importanti dell’intera regione Calabria. Il Parco e le sue popolazioni – continua la nota – entrano così a far parte di una vasta comunità internazionale, dedita a migliorare non solo la quantità, ma anche la qualità dei flussi turistici; allo sviluppo delle conoscenze nel settore; alla condivisione di principi etici e responsabili volti al miglioramento delle aree associate, il tutto minimizzando gli impatti negativi potenzialmente derivanti dalle politiche di crescita implementate”.