40 chili di hashish nel sottofondo dell’auto, arrestato corriere

panetti di hashish sequestrati
Archivio

I finanzieri della compagnia Villa San Giovanni hanno arrestato un cittadino italiano di 26 anni, originario dell’hinterland napoletano per detenzione ai fini di spaccio di droga.

L’uomo viaggiava in direzione della Sicilia quando è stato fermato dai finanzieri. L’atteggiamento del giovane, risultato essere sin da subito nervoso, suggeriva di procedere ad una verifica dell’autovettura.

Un primo esame visivo del mezzo rendeva difficile individuare eventuali anomalie, ma il comportamento sospetto dell’uomo ed alcune piccole imperfezioni nella scocca dell’auto portavano i finanzieri ad approfondire i controlli su altri possibili metodi di occultamento più sofisticati.

I dubbi si rivelavano fondati nel momento in cui si riusciva a sfilare, da un doppiofondo presente all’interno degli sportelli posteriori dell’auto, ben 79 panetti di hashish che poi sono risultati essere, da una successiva pesatura, pari a 40 chilogrammi di sostanza stupefacente.

Al termine delle operazioni l’uomo veniva tratto in arresto e messo a disposizione della procura della Repubblica di Reggio Calabria. L’operazione si colloca nel piano di controllo del territorio, predisposto dal comando provinciale della Guardia di finanza di Reggio Calabria, volto a prevenire lo spaccio ed il traffico di sostanze stupefacenti.