Il maltempo provoca danni nel Catanzarese e nel Reggino

Carlomagno campagna novembre 2018

intervento vigili del fuoco catanzaroSquadre dei Vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro, sono state impegnate da ieri sera e per tutta la notte del 4 gennaio, per far fronte a numerosi interventi dovuti alle condizioni meteo avverse nel catanzarese.

Le forti raffiche di vento e la pioggia, a tratti intensa, hanno creato disagi sia nel capoluogo che nei comuni limitrofi. Alberi, pali dell’illuminazione pubblica e pali Telecom divelti e abbattutosi sulle sedi stradali.

Nel Capoluogo, il vento ha procurato il distacco di un cavo Enel dell’alta tensione che, ancora attivo sfiammava nelle vicinanze di alcune abitazioni. Numerosi cartelloni pubblicitari si sono riversati su alcune autovetture parcheggiate ed altri trasportati dal vento hanno sfiorato i veicoli in transito.

Registrati danni anche al Campus universitario di Germaneto. Diverse, anche, le verifiche per infiltrazioni d’acqua all’interno di abitazioni e presso la struttura Campus della facoltà di giurisprudenza dell’Università “Magna Græcia”. L’area residenziale è inagibile.

Alcuni pannelli di copertura dell’ingresso del pronto soccorso del presidio Ospedaliero cittadino Ciaccio si sono distaccati fortunatamente senza creare danni.

Nel comune di Gizzeria, un’autovettura. che per errore aveva imboccato una strada sterrata, è rimasta impantanata in una zona impervia. Una squadra del distaccamento di Lamezia Terme ha operato diverse ore per portare in zona sicura i passeggeri della vettura ed al recupero di quest’ultima.

I Vigili del Fuoco volontari del distaccamento di Taverna, sono intervenuti per alberi abbattutosi sulla “SP.26” per la Sila e successivamente, in supporto alle squadre della Sede centrale, per rimuovere ostacoli che creavano pericolo nella zona sud di Catanzaro.

Vento forte, nel corso di tutta la notte, anche nel Cosentino e nella fascia del basso Ionio reggino. Interrotta per alcune ore la linea ferroviaria ionica. Criticità tra Condofuri, Bianco e Brancaleone dove il vento forte ha causato la caduta di alberi e conseguente difficoltà nella viabilità. Furgonati e telonati sono stati deviati, mentre è crollata anche parte del muro dei locali del distaccamento della Polstrada di Brancaleone.

I Vigili del Fuoco di Cosenza non segnalano casi di particolare gravità, ma sono intervenuti, sia in città che in diversi centri della provincia, per mettere in sicurezza tetti in lamiera divelti, cartelloni pubblicitari e alberi finiti sulle strade. A Cosenza, il vento ha anche danneggiato il presepe all’aperto che è stato installato su piazza Bilotti, facendo volare via le sagome dei personaggi sacri, oltre ai gazebo e alle tende esterne di diversi bar.