Inchiesta Sacal, chiesto il rinvio a giudizio per 21 persone

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021

aeroporto lameziaLa Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha chiesto il rinvio a giudizio per 21 delle persone indagate nell’inchiesta “Eumenidi” sui presunti illeciti che sarebbero stati commessi dagli ex vertici della Sacal, la società che gestisce l’aeroporto di Lamezia Terme, e oggi anche quello di Crotone e di Reggio Calabria.

Le persone che il 18 settembre compariranno davanti al Gup di Lamezia Terme sono accusate, a vario titolo, di concussione, corruzione, peculato, falso e abuso d’ufficio. Tra loro l’ex presidente e l’ex direttore generale della Sacal, Massimo Colosimo e Pierluigi Mancuso, e la dirigente dell’Ufficio legale e Affari generali, Ester Michienzi.

Coinvolti anche l’attuale presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, nella qualità di ex componente del Cda della Sacal, e l’ex sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro. La posizione di un altro indagato, Roberto Mignucci, anche lui ex componente del Cda di Sacal, è stata, al momento, stralciata.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM