Dramma familiare a Reggio, giovane uccide il padre a coltellate

Non si conoscono le ragioni scatenanti l'ira del ventottenne che pare abbia sferrato decine di coltellate addosso al padre. Movente forse di natura economica

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

Domenica di sangue a Reggio Calabria. Un giovane di 28 anni, Simone Bova, ha ucciso con alcune coltellate il padre Domenico, di 59, al culmine di una lite. L’omicidio è avvenuto nel primo pomeriggio, intorno alle 15 e 30, nell’abitazione di famiglia ubicata in via del Gelsomino, in zona Centro direzionale.

Simone Bova, che risulta avere lievi precedenti di polizia, è stato arrestato subito dopo l’omicidio dal personale delle Volanti e della Squadra mobile della Questura. Il presunto omicida, che ha anche riportato alcune ferite ad una mano, è stato interrogato in queste ore dal magistrato di turno della Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

Al momento non si conoscono le ragioni scatenanti l’ira del ventottenne che pare abbia sferrato numerose coltellate addosso al padre Domenico Bova. Non si esclude che il movente possa essere di natura economica e ai pregressi dissidi tra padre e figlio. Simone Bova, da quanto appreso, gestisce una tabaccheria in pieno centro a Reggio.

La Polizia sta effettuando i rilievi per accertare la dinamica del delitto. L’omicidio è avvenuto nella zona del Cedir, non lontano dal Tribunale e dagli uffici della Procura della Repubblica. Sul posto si è recato il pm Alessandro Moffa.