Emergenza rifiuti, Tansi: “La normativa regionale deve essere riformata”

Domenica 5 gennaio il candidato governatore civico incontrerà i cittadini del Tirreno per poi concludere gli appuntamenti alle 18 ad Amantea.


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Protezione civile su terremoti in Calabria, Tansi: "Comuni impreparati"
Carlo Tansi

“Emergenza rifiuti in Calabria, un sistema al collasso. Le considerazioni del sindaco di Corigliano-Rossano, Flavio Stasi, espresse nell’ultima assemblea dell’ATO Rifiuti di Cosenza, sono del tutto condivisibili”, scrive in una nota il candidato civico alla presidenza della Regione Calabria Carlo Tansi.

“Sono la conferma – spiega il geologo – delle difficoltà esecutive contenute in una normativa regionale, chiaramente censurata nel mio programma elettorale, che deve essere completamente riformata, per consentire, anche in Calabria, una gestione del ‘sistema rifiuti’ in linea con quanto avviene nelle zone del territorio nazionale più attente alla tutela dell’ambiente”.

“Nelle ultime assemblee dell’ATO – continua Tansi – hanno partecipato solo la metà dei sindaci e questo è un ulteriore conferma dell’incongruenza di una organizzazione insostenibile, che alla fine non decide nulla, peggio decide di delegare ogni decisione ad un Commissario, ma di fatto si rimette a quanto decidono i privati gestori degli impianti”.

“Alla domanda del sindaco Stasi che chiede ‘su questo ed altre cose, più che sui nomi e sulle liste, sarei curioso di sapere cosa intendono fare i candidati alla presidenza della Regione’ rispondo che la soluzione è chiaramente contenuta nel mio programma elettorale”.

“Voglio ribadire ai sindaci ed ai calabresi che se si vuole effettivamente far decollare la nostra Regione riscoprendo i tesori ambientali, paesaggistici, storici e culturali attualmente sommersi e dimenticati i nuovi organi di governo regionale, che mi auguro di poter dirigere, dovranno affrontare con priorità assoluta le condizioni di emergenze sanitaria, ambientale e sociale che bloccano ogni possibilità di sviluppo – conclude Tansi dando appuntamento ai cittadini e ai sostenitori domenica 5 gennaio alle ore 18 all’hotel Torrione di Amantea.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM