Vietata al consumo umano l’acqua a Catanzaro

In seguito alle analisi effettuate dall'Asp è emersa la non conformità ai parametri di batteri coliformi


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

rubinetto acqua“In seguito ai risultati delle analisi effettuate sui campioni prelevati dall’unità operativa Igiene degli alimenti e della nutrizione dell’Azienda sanitaria provinciale, dai quali è emersa la non conformità ai parametri di batteri coliformi, il Comune di Catanzaro ha diramato un’ordinanza che vieta l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano in tutta l’area della città compresa fra Sant’Elia e via Luigi Rossi”. Lo riferisce l’ufficio stampa dell’ente.

Le utenze interessate sono quelle di Cafarda, Sant’Elia, via Sila, località Visconte, via Onofrio Colace, Piterà, Vicenzale, Janò, rione Santacroce, Pontegrande, Pontepiccolo, via Madonna dei cieli, il tratto di viale Pio X da via Luigi Rossi a salire ed il Parco della Biodiversità. Il Comune ha disposto alla ditta appaltatrice del servizio di manutenzione delle rete idrica di eseguire analisi sul tratto interessato al fine di individuare le cause della non conformità e adottare i provvedimenti necessari alla regolarizzazione dei requisiti richiesti”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER