Il sindaco di Tarsia: “Danneggiato campo Ferramonti”


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Roberto Ameruso
Roberto Ameruso

TARSIA (COSENZA) – Vandali in azione la notte scorsa nel campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia, dove ha sede anche il Museo della Memoria. Lo ha reso noto il sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, nel corso della manifestazione organizzata in occasione del 25 Aprile. L’episodio è stato denunciato alle forze dell’ordine.

I vandali hanno danneggiato, inserendovi della colla, la serratura del cancello d’ingresso del campo ed hanno divelto alcuni cartelli informativi posti all’ingresso della struttura. “Un episodio vile – ha commentato il sindaco Ameruso – soprattutto perché è stato fatto oggi, in occasione dell’anniversario della Liberazione”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM