Spopolamento borghi, sindaco di Tarsia mette in vendita case a 1 euro

Iniziativa di Roberto Ameruso, sindaco di un centro del cosentino di poco più di duemila abitanti. "Lo faccio per rivitalizzare il centro storico"

Carlomagno campagna novembre 2018
Una panoramica di Tarsia
Una panoramica di Tarsia (Google Earth)

(ANSA) – TARSIA (COSENZA), 4 NOV – Il paese si spopola sempre più ed il sindaco, con lo scopo anche di rivitalizzare il centro storico e l’economia del territorio, decide di acquisire al patrimonio del Comune le case abbandonate e di metterle in vendita a giovani coppie al prezzo simbolico di un euro. Succede a Tarsia, centro del cosentino di poco più di duemila abitanti.

“Abbiamo censito – dice il sindaco, Roberto Ameruso – gli immobili abbandonati. Al momento ne abbiamo contati una ventina e la gran parte sono di proprietà di persone che non hanno più interesse a tenerle perché vivono da tempo lontano dalla Calabria.

Abbiamo stilato un Regolamento per acquisire queste case al patrimonio comunale. Il passaggio successivo sarà l’approvazione di un bando rivolto alle giovani coppie. Stiamo valutando anche la possibilità di evitare agli acquirenti le spese notarili, con una cessione a titolo gratuito degli immobili. Ci sono già coppie interessate e proprietari disposti a cedere gratuitamente i loro immobili”.