Maltempo, forti raffiche di venti e nevicate su Calabria e Sicilia

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Dal pomeriggio di oggi nevicate al di sopra dei 600-800 metri sulle aree centro-settentrionali di Calabria e Sicilia, con apporti al suolo generalmente moderati, fino ad abbondanti sopra i 1.000 metri, specialmente sul versante ionico della Sila; quota neve in graduale rialzo al di sopra dei 1.100-1.300 metri nel corso della giornata di domani. Lo indica un’allerta meteo della Protezione civile.

Ancora, dal mattino di domani, si prevede il persistere di venti da forti a burrasca su Emilia-Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Molise, Puglia, Campania e Basilicata, con raffiche fino a burrasca forte, specie lungo i settori costieri ed appenninici. Si segnalano, infine, forti mareggiate lungo le coste esposte.

Valutata per domani allerta gialla su Abruzzo e settori di Calabria e Sicilia.

Intanto si abbassano le temperature anche in Calabria e la Sila torna ad imbiancarsi di fiocchi bianchi.

Sono dieci i centimetri di neve fresca caduta a valle nella notte a Camigliatello di Spezzano della Sila, in provincia di Cosenza.

Gli impianti di risalita sono aperti e si scia regolarmente. Al momento non si registrano particolari disagi alla viabilità stradale.

Secondo gli esperti si attendono nuove precipitazioni nevose nelle prossime ore. Temperature in discesa un po’ in tutta la regione e neve anche sulla Sila Catanzarese, nei villaggi Mancuso e Racise, e in quella crotonese Crotonese a Trepidò di Cotronei. Non si esclude anche nelle prossime ore l’abbassamento della quota neve.