Mesoraca, l’ultimo addio ad Angela Ruberto

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Mesoraca, l'ultimo addio ad Angela Ruberto
Angela Ruberto

Si sono svolti domenica alle 15.30 i funerali di Angela Ruberto, la ragazza di 18 anni morta a Mesoraca folgorata venerdì pomeriggio da una scarica elettrica mentre si trovava nella vasca da bagno. Tante le persone presenti nella Chiesa dell’Annunziata che hanno voluto rendere l’ultimo saluto alla sfortunata ragazza.

Straziati dal dolore i genitori, Antonio e Genoveffa, che si sono visti strappare alla vita una figlia in questo tragico modo. Tante le lacrime versate dagli amici ma anche semplici conoscenti che ancora non riescono a capacitarsi di questa grande tragedia.

La giovane è stata fulminata a causa di una ciabatta elettrica che lei aveva riposto a bordo vasca per collegarci il telefonino. La multipresa per una fatalità è scivolata nell’acqua uccidendola all’istante. A trovare il corpo senza vita di Angela sono stati i familiari che disperati hanno subito chiamato i soccorsi. Inutile l’arrivo dell’elisoccorso.

Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Mesoraca e del comando di Petilia che facendo un sopralluogo hanno scoperto che il sistema salvavita non avrebbe funzionato per via di un bypass al circuito elettrico probabilmente realizzato al fine di poter risparmiare consumi.

Angela Ruberto, sempre disponbile e sorridente con tutti, aveva studiato al liceo psicopedagocico e faceva parte del gruppo giovani della parrocchia. Amava il prossimo e aveva una naturale predisposizione a spendersi per gli altri. Una grave perdita per tutta comunità di Mesoraca.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB