Omicidio Lettieri, un incappucciato in casa Fuscaldo FOTO


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
combo incappucciato fuscaldo lettieri
La sequenza dell’uomo incappucciato in casa di Salvatore Fuscaldo

Incredibile a Cirò Marina. Un uomo incappucciato si è introdotto in casa di Salvatore Fuscaldo – il cacciatore in carcere per l’omicidio di Antonella Lettieri – immediatamente dopo che gli uomini del Ris di Messina sono andati via a seguito del sopralluogo nell’appartamento del presunto assassino.

A documentarlo è stata l’inviata di “Chi l’ha visto?” a Cirò Marina. La giornalista, incuriosita della inquietante “incursione”, ha prima filmato tutto per poi allertare i carabinieri. I militari giunti sul posto, hanno visionato le immagini del cameramen confermando che il misterioso incappucciato altro non era che il fratello di Fuscaldo, lo stesso che due settimane fa chiamò il commissariato di Polizia di Lamezia Terme nel tentativo di depistare le indagini: “Indagate altrove, la famiglia Fuscaldo non c’entra”, avrebbe detto.

L’uomo, che aveva le chiavi di casa del fratello Salvatore, è entrato nell’appartamento fresco di ispezione e vi sarebbe rimasto un quarto d’ora venti minuti. All’uscita, intorno alle 21.30 – ha detto la cronista di Rai 3 – appena viste le telecamere ha chiuso il cancello di ingresso e si è allontanato correndo.

Cosa è andato a fare il fratello a casa della famiglia Fuscaldo dopo l’importantissima ispezione del Ris di Messina? Cosa cercava? Mistero. La casa è attualmente disabitata poiché, dopo la svolta dell’arresto del bracciante agricolo, la moglie Caterina è andata a vivere altrove. L’episodio, nel pieno di una inchiesta giudiziaria in corso, desta non poco stupore.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM