Crotone Cagliari. Rete annullata a Ceccherini, Zenga: “Era gol netto”

Carlomagno campagna novembre 2018

Zenga dopo Crotone CagliariDopo il pareggio tra Crotone e Cagliari, è polemica per le decisioni arbitrali allo Scida: si parte dall’espulsione del calciatore sardo Pisacane, i sette minuti di recupero nel primo tempo che hanno consentito i pareggio del Cagliari al 52′, e il gol annullato nel finale a Ceccherini, per un presunto fuorigioco che il direttore di gara ha notato consultando il Var.

Un errore grossolano che “mi fa venire da ridere. E’ chiaro che era gol. Non capisco perché l’assistente alzi la bandierina. L’unica spiegazione che mi viene è che forse hanno confuso i colori delle maglie”, è l’amaro commento di Walter Zenga dopo il match.

“Non si può commettere un errore del genere – dice a Sky – forse possono aver influito decisioni precedenti”, spiega forse riferendosi all’espulsione di Pisacane “che non c’era”.

“Gli episodi diventano determinanti, specie se arrivano a fine gara. Si vede che avevano la tv al contrario, e mi viene da ridere – dice ancora Zenga -. Forse ha confuso i nostri giocatori con quelli del Cagliari. Sono i difensori in fuorigioco? Un assistente non può commettere un errore così nel calcio professionistico. Forse hanno cambiato le regole”.