La Roma vola a Crotone, 0-2. Zenga: “Io ottimista”

Carlomagno campagna ottobre 2018
Il gol di El Shaarawi in Crotone Roma
Il gol di El Shaarawi

La Roma infila la terza vittoria di fila a Crotone, imponendosi 2-0, mentre il Milan è al quinto successo consecutivo col 3-2 inflitto, in rimonta, al Chievo. Sono i principali risultati degli incontri pomeridiani della 29/a giornata, che hanno visto anche l’ampia vittoria dell’Atalanta sul Verona – 5-0 con tripletta di Ilicic, e i successi in extremis, entrambi 2-1 con rigore finale concesso tramite Var, della Fiorentina a Torino e del Cagliari a Benevento. In attesa di Napoli-Genoa e Lazio-Bologna di stasera, la Roma sale quota 59 in classifica e il Milan a 50. In coda, il Cagliari sale a quota 29, staccando la zona calda. In area retrocessione restano Crotone, con 24 punti, Verona con 22 e Benevento con 10.

Allo Scida il Crotone è stato sopraffatto dalla Roma che fa piombare i pitagorici in piena zona retrocessione. Le reti nei due tempi. Al 39’ El Shaarawi sfrutta un assist di Kolarov e insacca facile sotto porta, colpa anche della difesa immobile. Trotta sciupa un duetto a tu per tu con il portiere giallorosso Alisson, mentre al 75’ Nainggolan trafigge di nuovo Cordaz dal limite. Il Crotone non impensierisce più di tanto e nel finale Ünder sfiora anzi il 3-0 su un assist di Florenzi: la palla attraversa indenne tutta l’area degli squali e si trova sui piedi del giallorosso che tira ma viene salvata sulla linea da un difensore rossoblù.

Zenga: “Lotteremo fino alla fine, io ottimista” – “Io sono ottimista, non ci sono situazioni che possono creare preoccupazioni. Nel calcio non bisogna mai considerare il fatto che sia finita se no diventa difficile. Sapevamo che avremmo dovuto lottare fino alla fine e lo faremo con le armi che abbiamo dimostrato oggi. Non abbiamo paura, il nostro obiettivo è quello della salvezza e non dobbiamo abbatterci per una gara che non è andata bene”. Queste le parole dell’allenatore del Crotone, Walter Zenga, dopo la vittoria della Roma. “Di palle gol ne abbiamo avute, abbiamo creato molto ma non siamo riusciti a segnare – ha spiegato il tecnico -. Dobbiamo aumentare la cattiveria, perché poi se non concretizzi contro le grandi alla lunga paghi. Nel primo tempo la gara è stata equilibrata, Cordaz non ha fatto interventi importanti. Il fatto che Alisson sia stato uno dei migliori in campo la dice lunga su questa gara”, ha concluso Zenga.

TABELLINO

CROTONE: Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian (71’ Simy), Mandragora, Benali; Ricci, Budimir, Nalini (22’ Barberis; 77’ Crociata). A disp.: Festa (GK), Viscovo (GK), Diaby, Pavlovic, Zanellato, Sampirisi, Ajeti. All. Zenga

ROMA: Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Pellegrini (66’ Strootman); Gerson (71’ Florenzi), Dzeko, El Shaarawy (83’ Ünder). A disp.: Lobont (GK), Skorupski (GK), Capradossi, Schick, Silva, Valeau, Manolas, Antonucci. All. Di Francesco

Arbitro: Banti di Livorno
Reti: 39’ El Shaarawi (R), 75’ Nainggolan (R)
Note: 49’ allontanato dalla panchina l’allenatore Zenga (C)