Aggredisce l'arbitro, 2 anni di Daspo ad allenatore di Reggio Calabria

Aggredisce l'arbitro, Daspo ad allenatore di Reggio CalabriaREGGIO CALABRIA – L’allenatore dell’Antonimina, squadra di calcio che milita nel campionato di prima categoria calabrese, Giuseppe Alia, è stato sottoposto a Daspo per la durata di due anni emesso dal Questore di Reggio Calabria.

Alia, in occasione della partita disputata il 29 novembre 2015 nello stadio comunale di Locri tra l’Antonimina e la Nuova Gioiese, ha aggredito l’arbitro. Per questo motivo è già stato squalificato dalla Figc fino al 3 dicembre 2017. Ad Giuseppe Alia è stato anche prescritto l’obbligo di presentazione negli uffici di Polizia per due anni. Il provvedimento di Daspo è stato convalidato dall’autorità giudiziaria della città dello Stretto.

La replica della società
La società Antonimina, in una lunga nota esprime “fraterna solidarietà nei confronti dell’uomo Giuseppe Alia, colpito da un rigoroso provvedimento interdittivo nascente da una non rispondente descrizione di quanto realmente accaduto nell’intervallo tra primo e secondo tempo, fornita (anche agli organi di polizia) dall’arbitro Lapa Francescantonio della sezione di Vibo Valentia; ma, allo stesso tempo, questo comunicato ha la profonda esigenza di difendere e tutelare la società G.S. Antonimina, anche al di fuori di esclusivi contesti di giustizia sportiva che, per caratteristiche intrinseche, limitano fortemente il diritto di difesa delle società e dei suoi tesserati favorendo (oltre modo), come nel caso del sig. Lapa Francescantonio, il narrato dei direttori di gara”.