Calanna, vanno per ammazzare un pentito e uccidono l’amico

Carlomagno Fiat City Car elettrtica Maggio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

blitz polizia reggioCALANNA (REGGIO CALABRIA) – Ennesimo omicidio nel Reggino, in Calabria. Un uomo di 48 anni, Domenico Polimeni, con precedenti di polizia, è stato ucciso la scorsa notte in un agguato di ‘ndrangheta in contrada Sotira, a Calanna, un centro dell’hinterland di Reggio Calabria.

Nell’agguato è rimasto ferito in modo grave un pentito di ‘ndrangheta, Giuseppe Greco, di 46 anni, che si trovava insieme a Polimeni.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Sull’omicidio indaga la Squadra mobile di Reggio Calabria sotto le direttive della Dda. L’agguato, secondo le prime notizie, è stato eseguito mentre Polimeni e Greco erano affacciati su un balcone.

A sparare dalla strada è stata una persona armata di fucile, giunta sul posto a bordo di un’automobile che si è poi allontanata. L’ipotesi è che l’obiettivo dell’agguato fosse Giuseppe Greco e che Domenico Polimeni sia stato coinvolto nell’episodio solo perché si trovava insieme al collaboratore di giustizia.

Greco è stato ricoverato negli “Ospedali riuniti”. Il pentito ferito ha fatto dichiarazioni alla Dda che hanno consentito l’avvio di inchieste importanti contro la ‘ndrangheta.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM