In casa con bombe rudimentali, denunciati due fratelli

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

ordigni bombe carta
Ventidue ordigni rudimentali contenenti polvere da sparo sono stati trovati dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia all’interno di due appartamenti di proprietà di due fratelli.

Si tratta di bombe carta realizzate artigianalmente con polvere da sparo svuotata verosimilmente da cartucce per fucili. Ordigni potenzialmente molto pericolosi che se esplodono possono anche uccidere. Una volta sequestrati gli ordigni sono stati fatti brillare dagli artificieri sulla spiaggia.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

Ai fratelli, uno di 58 anni, V. A., l’altro il 46enne A. A., sono stati contestati i reati di “produzione e detenzione illegale di artifizi pirotecnici”, quindi denunciati. Grazie all’aiuto dei cani molecolari, è stata rinvenuta e sequestrata anche una bottiglia di benzina corredata di 2 cartucce di fucile calibro 12 ed occultate all’interno di un capanno per il rimessaggio delle reti di un marittimo del posto, P.P., di 60 anni.

Contestualmente, anche in questo caso, è scattata la denuncia alla procura di Vibo Valentia per il reato di “detenzione illegale di munizioni da sparo”. Singolare resta l’abbinamento della bottiglia di benzina alle cartucce sul quale i Carabinieri stanno proseguendo gli accertamenti al fine di fare piena luce sulla vicenda.