Evade dai domiciliari per portare a spasso il cane, arrestato

Alla vista dei carabinieri di Pizzo l'uomo, un 38enne, è fuggito. Bloccato sotto casa dopo breve inseguimento. L'animale ha tentato azzannare un militare

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

Carabinieri Pizzo

Doveva stare agli arresti domiciliari ma è stato sorpreso fuori dalla sua abitazione mentre portava a spasso il cane. Così un trentottenne, Massimiliano De Vita, è stato arrestato dai carabinieri di Pizzo per evasione.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati legati allo spaccio di droga e ritenuto dagli investigatori contiguo alla ‘ndrangheta, è stato notato per strada dai militari nel corso di un normale servizio di controllo del territorio.

Alla vista dei militari, l’uomo è fuggito con il cane al guinzaglio tentando di rientrare in casa. Inseguito lungo le strade di Pizzo, il 38enne è stato bloccato nei pressi della sua abitazione dove il cane ha anche cercato di azzannare uno dei carabinieri. L’uomo è stato quindi arrestato in flagranza di reato in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di questo nuovo reato.