Sindaco Vibonese ordina riapertura parrucchieri. Santelli d’accordo con Emiliano: “Riaprire”

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Archivio/web

Il sindaco di Spadola, comune montano in provincia di Vibo Valentia, Cosimo Damiano Piromalli, ha firmato un’ordinanza che dispone l’immediata riapertura nel territorio comunale delle attività di parrucchieri.

Nell’atto si delibera “la ripresa delle attività di parrucchieri purché venga espletato il servizio per appuntamento e un solo cliente per volta”.

Inoltre è prescritto l’utilizzo di “asciugamani, grembiuli e tutto l’occorrente che viene a contatto con i clienti, rigorosamente monouso ad eccezione degli attrezzi di lavoro che dovranno essere rigorosamente disinfettati ad ogni utilizzo e indossando dispositivi di protezione tali da consentire la protezione individuale al 100% utilizzando più di un sacchetto, uno dentro l’altro, per la raccolta esclusivamente in modalità indifferenziata di tutti i prodotti utilizzati”.

Intanto, dopo l’ordinanza del governatore della Puglia Michele Emiliano, che dal 18 maggio riapre barbieri, parrucchieri e centri estetici, anche la presidente della Regione Calabria Jole Santelli concorda sulla riapertura di questo settore in grave crisi a seguito del lockdown.

“Condivido – afferma Santelli – lo spirito dell’ordinanza del presidente Emiliano che consente la ripartenza per parrucchieri e centri estetici giacché ritengo essenziale che  in questa fase di riapertura i territori, sulla base delle proprie esigenze, possano avere un ruolo fondamentale”.

“Mi auguro che il Governo comprenda che queste scelte non sono il frutto di una volontà di fare un braccio di ferro, ma al contrario rappresentano una richiesta di ascolto e di aiuto”, conclude la governatrice.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB