23 Aprile 2024

Usa, Kennedy jr. vince causa contro Casa Bianca per la censura imposta ai social

Il giudice Doughty ha affermato che Kennedy ha fornito prove sostanziali del fatto che l’amministrazione Biden aveva costretto le aziende social a sopprimere la libertà di parola relativa a Covid, vaccini, elezioni, prezzi del gas, cambiamento climatico, genere e aborto. Musk: "Grande!"

Correlati

Robert Kennedy Jr. ha ottenuto una importante vittoria nella sua causa contro l’amministrazione Biden ritenuto responsabile di aver colluso le aziende di social media per censurare lui e altri. E’ quanto si legge in un ripost di Elon Musk su X.

RFK Jr. è riuscito a vincere un’ingiunzione preliminare contro la Casa Bianca e diverse agenzie federali poiché un giudice federale ha stabilito che il governo “si stava insinuando negli affari privati ​​delle società di social media e stava offuscando il confine tra azione pubblica e privata”.

Il giudice Doughty ha affermato che Kennedy ha fornito prove sostanziali del fatto che l’amministrazione Biden aveva costretto le aziende a sopprimere la libertà di parola relativa a Covid, vaccini, elezioni, prezzi del gas, cambiamento climatico, genere e aborto.

“È certamente probabile che gli imputati potrebbero usare il loro potere su milioni di persone per sopprimere opinioni alternative o contenuti moderati con cui non sono d’accordo nelle prossime elezioni nazionali del 2024”, ha aggiunto il giudice.

L’ingiunzione è sospesa fino a 10 giorni dopo la sentenza della Corte Suprema sul Missouri contro Biden, sebbene impedisca alla Casa Bianca e ad altre agenzie di costringere le società di social media a “rimuovere, eliminare, sopprimere o ridurre… contenuti contenenti libertà di parola protetta.”

“Questo è un grande trionfo per la libertà di parola nel paese vinto da RFK Jr”.

“Grande”, ha postato Elon Musk, patron di Tesla, XSpace e X. “Il pubblico – scrive – continua a non comprendere nemmeno una piccola parte del potere di censura del complesso governativo-industriale” degli Stati Uniti.

“Come previsto, io e le mie aziende siamo stati attaccati incessantemente nel momento in cui è stata revocata la censura su questa piattaforma. Fino a che punto si spingeranno per fermarmi?” si chiede.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)