24 Febbraio 2024

Morta la giornalista Carlotta Dessì, stroncata a 35 anni da un cancro fulminante

Correlati

Un turbo tumore durato qualche mese ha stroncato la vita della giovane giornalista Carlotta Dessì, di soli 35 anni. Sarda di Cagliari, la cronista ha lavorato per diversi programmi del Gruppo Mediaset, tra cui “Pomeriggio 5” e “Fuori dal Coro”, trasmissioni condotte da Barbara d’Urso e da Mario Giordano e per la quale Carlotta aveva condotto alcune inchieste.

Tutta Mediaset si stringe alla famiglia Dessì con profondo dolore. Anche la testata giornalistica di Videonews dove lavorava è affranta e si stringe nel dolore.

Per la trasmissione di Mario Giordano, Dessì aveva realizzato alcune inchieste e più volte il conduttore in chiusura di programma ne aveva elogiato il coraggio e aveva ribadito la vicinanza di tutta la redazione alla lotta della giovane contro la malattia.

“Orgogliosamente cagliaritana”, come lei stessa amava definirsi, Dessì si era laureata alla Sapienza di Roma e aveva lavorato anche nella redazione di SkyTg24.

L’ultima apparizione era stata lo scorso dicembre, nel programma di Giordano, dopo essere stata dimessa dall’ospedale: “Bisogna lottare, non bisogna arrendersi. Una cosa è certa. Non sono sola. Non lo sono mai stata dal primo giorno in cui ho scoperto la mia malattia, 4 mesi fa, in una caldissima estate milanese. Da quel giorno la mia vita è cambiata. È cambiata per me, per la mia famiglia, per il mio compagno”, aveva detto in quella occasione.

Mario Giordano: “Dura andare in onda senza Carlotta”

“Stasera è dura andare in onda – dice Mario Giordano a inizio puntata di “Fuori dal Coro” – ieri pomeriggio è morta Carlotta Dessì, la nostra giovane e brava inviata. Aveva 35 anni e nel giro di pochi mesi il cancro se l’è portata via, di fronte a tutto questo ha poco senso tutto quanto. È difficile andare in onda per tutti i ragazzi che stanno lavorando e che faticano a trovare la forza”.

“Siamo convinti – prosegue il giornalista commosso – di dover fare la trasmissione più bella proprio per Carlotta per quello che ci ha insegnato, non solo durante tutta la sua vita professionale e umana ma fino all’ultimo per il coraggio, la tenacia, l’ostinazione, la determinazione, il coraggio di chiamare le cose con il loro nome e di guardarle in faccia senza paura. Si collegava tutti i giovedì alla riunione di “Fuori dal Coro” dandoci una lezione infinita di coraggio e determinazione di cui noi ora ogni giorno dovremmo esserne all’altezza. Carlottina aiutaci da lassù” conclude Mario Giordano salutando con un bacio la giovane inviata Mediaset scomparsa per un cancro fulminante.

Carlotta Dessì era stata una convinta sostenitrice del vaccino anti Covid. Da inviata in un servizio aveva tallonato un medico che, secondo la giovane cronista, faceva “troppe esenzioni” per la vaccinazione ai fini del green pass. In un post sui social apparso a fine 2021 aveva consigliato alle mamme di vaccinare i loro figli minori.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Terrorismo, perquisizioni in Italia nella rete dell’attentatore di Bruxelles

Le abitazioni di diciotto immigrati nordafricani sono state perquisite dal Ros dei carabinieri e da agenti della Digos di...

DALLA CALABRIA

Dramma nel Cosentino, si è suicidato agente della Polizia penitenziaria

Tragedia a pochi chilometri di Cosenza dove un assistente capo della Polizia penitenziaria libero dal servizio si è suicidato...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)