2 Marzo 2024

Licenziato dopo protesta anti Green pass, sit-in a Roma dell’ex portuale Puzzer

Davanti a Montecitorio il leader dei portuali contro la certificazione verde è in attesa della sentenza nella speranza di essere reintegrato a Trieste

Correlati

“Chiedo solo giustizia”. L’ex portuale Stefano Puzzer, leader del movimento “No Green Pass” prima a Trieste e poi a livello nazionale, lo ha scritto su un cartello con cui sta manifestando davanti a Montecitorio, a Roma, da ieri.

Puzzer intende così sensibilizzare l’opinione pubblica sulla propria situazione di disoccupato perché licenziato due anni fa dopo le proteste contro il certificato verde introdotto da Draghi per costringere i cittadini a vaccinarsi contro il cosiddetto covid. Nella parte posteriore del cartello c’è invece la scritta “licenziato per non aver usato il ricatto del green pass”.

“Domani alle 11.15 è prevista la sentenza a Trieste, sul licenziamento, sono qui per fare il possibile per dare voce alla mia situazione”, ha spiegato all’Ansa, raggiunto telefonicamente.

Stefano Puzzer è stato licenziato dall’Agenzia Lavoro Portuale di Trieste il 16 aprile 2022 dopo essersi autosospeso per alcuni mesi rifiutando di mostrare il Green pass per entrare al lavoro. Contro il provvedimento Puzzer ha presentato ricorso al Tribunale del lavoro di Trieste, respinto nell’ottobre 2023; Puzzer ha dunque presentato appello e la sentenza è prevista per domani.

Puzzer è stato protagonista delle contestazioni al varco 4 del Porto di Trieste, nell’ottobre 2021, cominciate come manifestazione locale e divenute nel tempo nazionali, trasformando il capoluogo giuliano nella capitale “No vax” e “No Green pass”. Al fianco di Puzzer, dopo il licenziamento, si erano schierati i portuali di Trieste.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)