Ristoranti chiusi, nasce comitato “Zona bianca”. Protesta dei titolari a Vibo


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Protesta davanti al palazzo della Prefettura di Vibo Valentia dei ristoratori della provincia riuniti nel comitato “Zona Bianca” costituito contro la prolungata chiusura delle loro attività imposta dal Governo Draghi.

Un movimento di operatori nato in sordina ma che adesso ha visto l’adesione di alcune decine di ristoratori che si sentono vessati da disposizioni che impediscono loro di lavorare e che mettono in crisi il comparto.

Crisi a cui, lamentano, “non pongono rimedi i ristori la cui cifre sono ritenute assolutamente inadeguate rispetto alle perdite e ai danni subiti in questo anno di pandemia”. Altri gruppi analoghi sono nati in tutte le altre quattro province calabresi. Il gruppo “Zona Bianca” consegnerà al Prefetto Francesco Zito un documento contenente i motivi della protesta e le garanzie sulle riaperture di sicurezza.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM