Controlli dei Carabinieri, week end sicuro a Catanzaro

Controlli dei Carabinieri, week end sicuro a CatanzaroE’ stato un week end all’insegna della sicurezza quello appena trascorso, nel corso del quale i Carabinieri della Compagnia di Catanzaro hanno effettuato una serie di servizi straordinari di controllo del territorio nella aree più sensibili della città.

Tra sabato e domenica infatti, i militari dell’Arma diretti dal Capitano Antonino Piccione, hanno pattugliato il centro cittadino oltre al quartiere marinaro, coniugando il controllo del territorio tradizionale alle ispezioni di alcune attività commerciali; in particolare, grazie anche al contributo dei militari del Nucleo CC Ispettorato del Lavoro e degli ispettori dell’ASP di Catanzaro, è stato controllato un supermercato della zona nord della città, al fine di accertare la regolarità dei contratti di lavoro oltre a verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie.

L’esito del controllo è stato clamoroso. I militari dell’Arma hanno infatti accertato che ben 4 lavoratori su 5 esplicavano la loro attività lavorativa in nero mentre gli ispettori dell’ASP hanno riscontrato gravi carenze dal punto di vista igienico-sanitario. Toccherà al titolare, a cui sono state elevate sanzioni per oltre 15.000 euro, regolarizzare la posizione lavorativa dei suoi dipendenti e mettere mano ad un opera di pulizia e sanificazione del proprio locale commerciale.

Nel corso dei servizi i Carabinieri hanno poi tratto in arresto in flagranza di reato TIMPANO Giuseppe, pregiudicato catanzarese cl. 84 che, sebbene sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno, veniva trovato al di fuori della propria abitazione e, addirittura, in possesso di un fucile doppietta cal. 12 risultato di proprietà del suo anziano vicino di casa, non accortosi del furto subito.

L’attività repressiva è proseguita con i controlli alla circolazione stradale che hanno portato alla denuncia di 4 persone, rispettivamente per guida in stato di ebrezza alcolica, guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, violazione delle prescrizioni del foglio di via obbligatorio, e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In totale i controlli hanno riguardato oltre 80 persone, 40 veicoli e 30 soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale.

Condividi