Comprava con soldi falsi. Un arresto a Rende

Botte da orbe al figlio. Padre violento - arresto rende luca romio - in manette a Cosenza rende - Brancaleone, Giovanni Bevilacqua tentato omicidioI Carabinieri del N.O.RM aliquota Radiomobile della Compagnia di Rende hanno arrestato sabato in flagranza di reato Luca Romio, classe ’94, ritenuto responsabile di spendita di banconote contraffatte e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Secondo quanto accertato dai militari, Luca Romio avrebbe tentato di acquistare un prodotto presso un barbiere di Rende (Cosenza) con una banconota da cento euro falsa, ma un ma un maresciallo della Stazione di Cosenza Nord libero dal servizio, presente nell’esercizio al momento del fatto, riconosceva la banconota come contraffatta ed allertava la Centrale Operativa consentendo l’intervento dei militari della Compagnia di Rende.

Durante l’identificazione dell’indagato, questi tentava di darsi alla fuga ma veniva raggiunto e tratto in arresto dai Carabinieri della Radiomobile di Rende dopo un breve inseguimento.

Su disposizione dell’autoritá giudiziaria Luca Romio è stato.poi rimesso in libertà non dovendosi richiedere l’applicazione di misure coercitive a suo carico.

Condividi

Rispondi