Pesca di sardine sottomisura, multe e sequestri tra Calabria e Basilicata

Guardia CostieraSi è conclusa l’operazione denominata “Sardina Pilchardus” per il controllo della filiera della pesca a tutela degli stock ittici e del consumatore finale che ha visto coinvolti tutti gli uffici periferici della Direzione marittima di Reggio Calabria tra la Calabria e la Basilicata tirrenica.

I controlli sono stati finalizzati ad assicurare il rispetto della normativa che impone il divieto di cattura di specie ittiche vietate e/o sottomisura, nonché, il rispetto delle normative igienico sanitarie a tutela del consumatore finale.

Nel corso dell’operazione sono stati elevati 38 verbali di illeciti amministrativi per un importo complessivo di oltre 116.000 euro e sequestrati 1.254 chilogrammi di prodotti ittici in quanto privi di documenti obbligatori per la tracciabilità e sotto la taglia minima consentita.

Quattordici le denunce penali di cui 12 per cattivo stato di conservazione dei prodotti; 12 sequestri penali per 285 kg. di prodotto ittico; 13 i sequestri di attrezzi utilizzati illegalmente.