Marocchino espulso scappa dal centro per i rimpatri ma viene preso

Carlomagno Panda Settembre 2018

Polizia Cpr centro rimpatri Restinco

REGGIO CALABRIA – Personale della Digos della questura di Reggio Calabria, a seguito di un mirato servizio di intelligence, due giorni fa ha rintracciato un cittadino marocchino pregiudicato di 41 anni fuggito dal Centro permanente per il rimpatrio di Restinco (Brindisi) dove era stato trasferito nel giugno del 2017 a seguito di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso delle autorità reggine poiché ritenuto elemento socialmente pericoloso.

Il 12 agosto, il quarantunenne era riuscito ad eludere la sorveglianza del Cpr pugliese riuscendo a far perdere le proprie tracce. Il personale della Digos reggina si è messo sulle tracce del ricercato attenzionando i luoghi da lui generalmente frequentati durante la sua permanenza a Reggio Calabria ed ha fermato il 41enne nella zona del viale Europa.

Una volta rintracciato, l’Ufficio immigrazione della Questura ha notificato il provvedimento di trattenimento presso il Cpr di Torino, dove l’uomo è stato trasferito in attesa di essere poi rimpatriato in Marocco.