La Cassazione condanna Scopelliti a 4 anni e 7 mesi

La suprema corte ha ridotto di 5 mesi, per la prescrizione dell'abuso d'ufficio, la condanna a 5 anni di reclusione. La vicenda legata alle parcelle "pazze" quando era sindaco di Reggio Calabria


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Giuseppe Scopelliti
Giuseppe Scopelliti

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 4 APR – La Cassazione ha ridotto di 5 mesi, per la prescrizione dell’abuso d’ufficio, la condanna a 5 anni di reclusione inflitta all’ex governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, che ora dovrà scontare una pena di 4 anni e 7 mesi, in relazione alla vicenda della parcelle “pazze” di quando era sindaco del comune di Reggio Calabria.

La Cassazione ha anche sostituito la condanna all’interdizione perpetua dei pubblici uffici riducendola a soli 5 anni. Respinti i ricorsi dei revisori dei conti Carmelo Stracuzzi, Domenico D’ amico e Ruggero De Medicio, tutti condannati a 2 anni e 4 mesi.

L’ex governatore della Calabria. Scopelliti, adesso, “deve costituirsi perché le condanne superiori ai quattro anni non consentono di chiedere l’affidamento in prova”. Lo sottolineano fonti della difesa di Scopelliti, apprendendo il verdetto.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER