Omicidio Tersigni, arrestato il presunto autore

Si tratta di Paolo Cusato, di 30 anni. L'uomo è stato immortalato dalle telecamere mentre gettava una busta con la pistola. E' caccia al complice

Carlomagno campagna Fiat Gamma 500 L settembre 2019
Paolo Cusato

È stato arrestato uno dei presunti responsabili dell’omicidio di Giovanni Tersigni, l’uomo freddato a colpi di pistola, sabato scorso, in pieno centro storico, a Crotone. La Polizia di Stato ha arrestato Paolo Cusato, di 30 anni, di Crotone, con precedenti per associazione di stampo mafioso, stupefacenti e armi.

Cusato è stato individuato come uno dei “due” presunti autori dell’omicidio di Tersigni. A incastrare il trentunenne sarebbero state alcune immagini che hanno immortalato il trentunenne mentre fuggiva a piedi mentre si disfava di una busta all’interno della quale sono state rinvenute una pistola 7,65 con matricola abrasa e colpo in canna, utilizzata – secondo la Polizia – per uccidere Tersigni; un berretto, una polo blu e un paio di guanti in lattice.

Inoltre, nel corso della perquisizione effettuata a casa di Cusato sono stati ritrovati degli indumenti corrispondenti a quelli indossati dall’uomo al momento dell’assassinio. Il movente non è ancora del tutto chiaro. Potrebbe essere riconducibile alla spaccio di droga.

Seguendo questa pista, gli agenti hanno effettuato una perquisizione a casa di un bulgaro, Dimitrov Todorov Dimitar, 22enne con precedenti. Il giovane è stato trovato in possesso di oltre un chilo di eroina, quindi arrestato per detenzione di stupefacenti, ma estraneo al delitto.

Proseguono le indagini della Polizia per risalire al complice e ad altre persone che potrebbero avere avuto un ruolo prima durante e dopo l’omicidio.