Intimidazione ai danni del sindaco di Cortale

Persone non identificate hanno lasciato appesa al cancello della villa di Scalfaro, dove comunque il sindaco non risiede, una busta contenente un ordigno


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Francesco Scalfaro
Il sindaco di Cortale Francesco Scalfaro

Intimidazione nei confronti del sindaco di Cortale, Francesco Scalfaro, di 59 anni, eletto con una lista civica di centro sinistra. Persone non identificate hanno lasciato appesa al cancello della villa di Scalfaro, dove comunque il sindaco non risiede, una busta contenente un ordigno cui era stato attaccato, con nastro adesivo, un accendino.

E’ stato lo stesso Scalfaro ad avvertire i carabinieri della Compagnia di Girifalco della presenza dell’ordigno. I militari, giunti sul posto, hanno circoscritto la zona ed eseguito i primi accertamenti. Sul posto sono arrivati poco dopo gli artificieri dell’Arma, che hanno rimosso l’ordigno e l’hanno poi fatto brillare in condizioni di sicurezza.

Non è la prima volta che Scalfaro subisce minacce. I carabinieri non escludono, al momento, alcuna ipotesi circa il movente di quanto é accaduto. I militari stanno esaminando le immagini riprese dalle telecamere della videosorveglianza per raccogliere eventuali elementi utili alle indagini.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER