Truffa dello specchietto, un arresto a Castrolibero

Carlomagno Fiat City Car elettrtica Maggio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

truffa dello specchiettoEra caduto nella trappola di uno dei tanti truffatori dello specchietto che gironzolano nell’area urbana. Subìta la truffa, la vittima invece di allertare le forze dell’ordine è andato addirittura al bancomat a prelevare il denaro richiesto dal truffatore il quale,  alla vista dei carabinieri, è poi fuggito ingaggiando con loro un inseguimento.

La storia arriva da Castrolibero dove i militari della locale stazione hanno scoperto l’ennesima truffa operata in danno di cittadini, ma culminata stamattina con l’arresto di un 28enne siciliano, F.N., accusato ora di truffa e resistenza a pubblico ufficiale.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

I Fatti – Da alcuni giorni era stata segnalata nella zona di Castrolibero, Mendicino e aree limitrofe, la presenza di una Golf bianca con a bordo un uomo che attuava la cosiddetta “truffa dello specchietto”, ovvero si avvicinava ai veicoli lungo la strada simulando un urto dello specchietto retrovisore e relativa rottura per poi chiedere sul posto del denaro contante al fine di evitare ulteriori conseguenze.

I militari, in servizio perlustrativo con lo scopo di rintracciare il truffatore, hanno notato l’autovettura parcheggiata vicino ad un bancomat della Banca Monte Paschi di Siena di Castrolibero dove hanno notato due uomini di cui uno intento a prelevare.

Gli uomini in divisa si sono avvicinati per accertamenti, ma l’iniziativa è stata notata da uno dei due (il truffatore) che repentinamente è salito a bordo della Golf per poi tentare di speronare la gazzella dell’Arma e infine tentare di fuggire per le vie limitrofe ad alta velocità.

Ne è nato un inseguimento terminato subito dopo con il blocco del mezzo e l’arresto del ventotenne. Immediati accertamenti hanno consentito di appurare che l’altro uomo presente al bancomat non era altro che l’ennesima vittima della truffa che stava prelevando del denaro al fine di pagare l’arrestato per il presunto danno allo specchietto.

Inoltre, il veicolo, che presentava le targhe con numero alterato, è stato sequestrata. L’uomo è stato quindi trattenuto nella camera di sicurezza a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM