E’ morta la donna crotonese che aveva fatto il vaccino anti-covid

Irene Lomoro, 46 anni, si è spenta all'Annunziata di Cosenza dove era stata ricoverata in seguito a un ictus. Lo scorso 27 maggio aveva ricevuto la prima dose di Astrazeneca. Intanto è sempre grave la 49enne di Verzino.

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Irene Lomoro, l’ennesima vittima del vaccino anticovid

E’ deceduta la donna di 46 anni che lo scorso 27 maggio aveva effettuato la prima dose di vaccino AstraZeneca. La sfortunata donna, Irene Lomoro, originaria di Cerenzia ma residente a Caccuri (Crotone), è morta ieri all’Annunziata di Cosenza dove era stata ricoverata per un ictus.

Dopo qualche giorno dalla somministrazione, praticata nell’hub vaccinale di Mesoraca, la donna ha iniziato a sentirsi male accorgendosi di non poter muovere un braccio. Allertato il medico di famiglia, la signora è stata trasportata prima nel nosocomio di Crotone, poi trasferita con l’elisoccorso all’ospedale di Cosenza dove è rimasta intubata fino al decesso.

Intanto, versa sempre in gravi condizioni la donna di 49 anni di Verzino, che ha effettuato la vaccinazione anti Covid lo scorso 30 maggio. Anche a questa donna è stata somministrata una dose di AstraZeneca. All’ospedale di Crotone hanno diagnosticato la presenza di emorragie diffuse all’apparato digerente.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM