Con un taglierino minaccia l’autista di un bus e i passeggeri, in manette

E' successo su un mezzo dell'Atam a Reggio Calabria. Il 38enne pregiudicato si è scagliato anche contro la Polizia. Inevitabile l'arresto

Carlomagno campagna Fiat Tipo settembre 2019

Con un taglierino ha minacciato il conducente di un’autobus dell’Atam a Reggio Calabria, ma è stato bloccato e arrestato dalla Polizia. Protagonista un trentottenne reggino con precedenti, A.F., che per motivi al momento sconosciuti è salito sul mezzo pubblico è si è scagliato armato contro l’autista e anche contro i passeggeri che hanno vissuto momenti di panico, per fortuna senza conseguenze.

All’arrivo degli agenti delle Volanti l’uomo è sceso dal bus e si è diretto vergo l’ingresso dell’Ufficio Postale di Gallico mentre, ancora armato del taglierino, si aggirava tra la folla brandendo la lama.

Quando i poliziotti gli hanno intimato di gettare l’arma a terra l’uomo non voleva sentire ragioni, manifestando un chiaro intento offensivo al punto che ha costretto gli agenti ad estrarre le pistole d’ordinanza.

Poco dopo i poliziotti hanno raggiunto l’obiettivo di dissuaderlo dall’azione e, approfittando di un attimo di esitazione, sono riusciti a disarmarlo e ammanettarlo. Nel corso dell’identificazione l’uomo ha dato anche false generalità.

All’esito dell’udienza di convalida l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, minaccia aggravata e falsa attestazione sull’identità personale. Martedì il Questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone ha emesso nei suoi confronti un provvedimento di avviso orale con prescrizioni.