‘Ndrangheta, favorirono latitanza ricercato: 4 arresti

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Archivio

La Polizia di Stato ha arrestato e posto ai domiciliari a Taurianova, nel reggino, quattro persone con l’accusa di favoreggiamento dell’ex latitante di ‘ndrangheta Giovanni Sposato, con l’aggravante di avere agevolato l’associazione mafiosa di cui Sposato è ritenuto elemento di vertice.

L’operazione, denominata “Shotgun”, è stata condotta dalla Squadra mobile di Reggio Calabria e dal Commissariato di Cittanova al termine, è detto in una nota stampa, “di lunghe e complesse attività investigative”.

Le indagini, coordinate dalla Dda di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, hanno preso spunto dal momento in cui Sposato, il 13 dicembre del 2017, riuscì a sfuggire alla cattura nell’ambito dell’operazione “Terramara-Closed” grazie ad una fitta rete di favoreggiatori che è stata ricostruita adesso dagli inquirenti.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB