Sant’Onofrio, i carabinieri hanno rintracciato Bonavota

L'uomo, era stato arrestato nell’ambito dell’Operazione “Conquista”e risultava irreperibile da dicembre 2017


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Vibo I carabinieri di Sant’Onofrio (Vibo Valentia), dopo oltre sette mesi di ricerche hanno rintracciato Domenico Bonavota, ritenuto esponente apicale dell’omonima consorteria mafiosa attiva a Sant’Onofrio. L’uomo è stato individuato in una casa di campagna alla periferia del centro vibonese.

Bonavota, che era stato arrestato nell’ambito dell’Operazione “Conquista” condotta dal Nucleo investigativo dei carabinieri di Vibo Valentia, era irreperibile da dicembre 2017, quando dopo il suo ritorno a casa poiché scarcerato, aveva fatto perdere le proprie tracce.

Su Bonavota pendeva la risottoposizione alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno interrotta a seguito dell’arresto e riattualizzata proprio ieri sera in occasione del rintraccio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER