Catanzaro. "Operazione Rinascita", pene definitive: 5 arresti

Catanzaro. "Operazione Rinascita", pene definitive: 5 arresti Alessandro Bevilacqua, Luca Bianco, Alessandro Bevilacqua, Mario Bevilacqua, Gianluca BerlingieriLa squadra mobile di Catanzaro ha arrestato cinque persone che dovranno scontare le rispettive sentenze definitive di condanna relative all’operazione “Rinascita”, condotta dalla squadra mobile del capoluogo di regione nel 2010 e coinvolse più di 70 persone, per lo più appartenenti alla comunità rom catanzarese.

Il provvedimento è stato disposto dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. In manette sono finiti Alessandro Bevilacqua, 30 anni, condannato alla pena di 5 anni e 1 mese di reclusione; Luca Bianco, 37 anni, condannato alla pena di 3 anni e 5 mesi; Alessandro Bevilacqua, 36 anni (omonimo del primo), condannato alla pena di 5 anni e 3 mesi; Mario Bevilacqua, 42 anni, condannato alla pena di 5 anni e 10 mesi; Gianluca Berlingieri, 37 anni, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari, condannato alla pena di 10 anni e 9 mesi.

L’indagine è confluita in processi celebrati fino alla Cassazione, che ha dichiarato inammissibili i ricorsi contro le condanne emesse nel 2012 dalla Corte d’Appello a carico degli arrestati.

I cinque sono ritenuti colpevoli di delitti legati al traffico di sostanze stupefacenti, gestendo le piazze di spaccio a Catanzaro. Per quanto riguarda la posizione di Luca Bianco, l’uomo dovrà scontare il carcere perchè ritenuto colpevole di un episodio di estorsione.