Violenza sulle donne, prosegue l’impegno della Questura di Cosenza

Camper Polizia di StatoProsegue anche nel 2017 la campagna itinerante della Polizia di Stato col progetto Camper… “Questo non è amore”, finalizzato alla creazione di un contatto diretto tra le donne e una equipe di operatori specializzati pronti a raccogliere le testimonianze dirette di chi spesso ha paura a denunciare o semplicemente varcare la soglia di un ufficio di polizia.

Nella giornata internazionale della donna è stato collocato in piazza “11 Settembre”, a Cosenza, il camper con a bordo un gruppo multidisciplinare di personale della Polizia di Stato composta da appartenenti agli uffici sanitari, Squadra mobile, Divisione anticrimine, ufficio denunce, che hanno incontrato la cittadinanza fornendo tutti i consigli utili per un supporto qualificato alle donne vittime di violenza.

Diverse sono state le persone che hanno avvicinato gli agenti, tra cui alcune donne che hanno raccontato la propria esperienza. All’iniziativa, fortemente voluta dal questore di Cosenza Luigi Liguori, hanno partecipato attivamente anche i rappresentanti delle associazioni che si occupano del fenomeno, quali l’Unicef, la Fondazione “Roberta Lanzino”, la casa famiglia di San Pietro di Zumpano e le suore di Montalto Uffugo.

La campagna di sensibilizzazione informazione ha visto gli uomini (e le donne) della Polizia di Stato impegnati anche in vari istituti di scuole medie superiori della città, dove hanno analizzato è fornito ai giovani le conoscenze per contrastare la violenza di genere. Nell’occasione è stato distribuito materiale informativo.