Controlli della Polizia a Cosenza: 6 denunce. Sventato un furto in casa

Auto PoliziaSono sei le persone denunciate dai poliziotti di Cosenza nell’ambito di controlli a tappeto predisposti dal questore Luigi Liguori: un uomo è stato denunciato per evasione dagli arresti domiciliari, una denuncia è per furto di energia elettrica, un pregiudicato è stato deferito per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere (una mazza da baseball), una per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, un persona per disturbo della quiete pubblica ed un rumeno perché si rifiutava di declinare le proprie generalità.

In particolare, personale della squadra volante della Questura di Cosenza nella tarda serata di ieri hanno fermato un serbo, con numerosissimi precedenti per furti in abitazione in diverse provincie italiane, che si aggirava in maniera furtiva nei pressi di alcune abitazioni nella zona di via Tommaso Arnone, mentre tentava di introdursi in una delle villette per effettuare probabilmente un furto.

Il serbo, all’esito del controllo, oltre a non riuscire a fornirne valide giustificazioni sulla presenza nella città di Cosenza, veniva trovato in possesso di una torcia e di diversi strumenti atti allo scasso. L’uomo è stato accompagnato presso gli uffici della Squadra Volante per ulteriori accertamenti investigativi e deferito all’autorità giudiziaria per il possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Sempre nella serata di ieri, si è presentata nell’ufficio denunce della Questura di Cosenza, una ragazza per denunciare il furto della propria autovettura “Ford Ka” avvenuto pochi minuti prima nei pressi di via Montesanto. Prontamente la sala operativa ha allertato le pattuglie della squadra mobile e delle volanti presenti sul territorio, che riuscivano a rinvenire l’auto rubata e riconsegnarla alla ragazza, mentre la stessa era ancora negli uffici della Questura per formalizzare la denuncia di furto.