Si costituisce il presunto killer di Francesco Timpano

Si tratta di Giuseppe Olivieri, 36 anni. Sull'uomo erano caduti i primi sospetti in merito all'omicidio al camping di Nicotera


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

camping omicidio timpanoSi è costituito ai carabinieri il presunto autore dell’omicidio di Francesco Timpano, di 43 anni, ucciso il 12 agosto scorso sulla spiaggia a Nicotera. Si tratta di Giuseppe Olivieri, di 36 anni, che, secondo quanto si è appreso, era braccato dal 12 agosto scorso.

L’uomo si è presentato ai carabinieri di Nicotera Marina in compagnia del suo legale, l’avv. Francesco Schimio. Giuseppe Olivieri è fratello di Francesco Olivieri, il 32enne che, in un raid omicida tra Nicotera e Limbadi, nel maggio scorso, uccise due persone, Giuseppina Mollese, di 80 anni, e Michele Valerioti, di 67, ferì uno dei fratelli di Timpano, Pantaleone, e sparò contro l’auto di un altro fratello, Vincenzo.

Sin da subito, le indagini avevano messo in collegamento l’omicidio di Francesco Timpano con quanto successo nei mesi scorsi. Olivieri si costituì dopo 3 giorni e per motivare quanto aveva fatto spiegò che aveva da sempre in animo di farla pagare alle persone che riteneva essere coinvolte nell’omicidio di un suo fratello.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER