Pescara-Cosenza 1-1. Braglia: “Guardiamo al futuro con fiducia”

Carlomagno campagna Fiat Marzo 2019

Braglia Pescara Cosenza“Il Pescara non ci ha mai impensierito se non nell’occasione del gol del pareggio”, è il commento a caldo nel dopo Pescara-Cosenza (1-1) del tecnico cosentino Piero Braglia.

“Noi – aggiunge l’allenatore – abbiamo fatto una buona gara, siamo stati umili e compatti. Tutino non era in perfette condizioni, Perina è uscito malconcio. Dobbiamo guardare con fiducia al futuro, ora grazie alla sosta recupereremo elementi importanti e poi ce la giocheremo alla grande”.

“Oggi non avevamo sei giocatori. Tutto sommato dobbiamo essere contenti. Noi non siamo qui a fare un campionato per caso, ce lo siamo meritato e vorremmo il rispetto che non ci stanno portando. Il Cosenza non ha concesso nulla agli avversari, un po’ di sfortuna ci ha penalizzati. Scognamiglio comunque non è nuovo a questo tipo di inserimenti, spesso riesce a rendersi pericoloso sui calci piazzati”, dice Braglia.

Anche Gennaro Tutino, autore del gol del momentaneo vantaggio dei Lupi è contento per il punto finale. “Anche con una vittoria però non avremmo rubato nulla. Alcuni di noi, me compreso, non erano in buone condizioni ma abbiamo dimostrato ancora una volta di essere un gruppo forte e unito”.

“Nell’azione del gol c’ho creduto, sono stato bravo ad approfittare dell’errore del portiere. Arrivare a quota 10 gol in campionato? Con l’aiuto dei compagni cercherò di raggiungere l’obiettivo”, ha concluso Tutino.