Scoperto e fatto brillare un ordigno bellico

Un residuato bellico inesploso è stato trovato casualmente da alcuni escursionisti nell'area del Parco del Pollino. Era una granata di artiglieria inglese

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Un residuato bellico inesploso è stato trovato casualmente da alcuni escursionisti nell’area del Parco del Pollino. L’ordigno, che si trovava in località “Timpone Dolcetti”, segnalato ai carabinieri forestali di Morano Calabro, è stato subito identificato dagli esperti artificieri dell’Esercito come munizione bellica inesplosa.

Gli specialisti della Compagnia Genio del 21/mo Reggimento di stanza a Castrovillari sono intervenuti sul posto assieme a personale della Croce rossa militare e dai carabinieri per dare attuazione alla procedura di neutralizzazione disposta dalla Prefettura di Cosenza.

Dopo l’identificazione della munizione, una granata di artiglieria inglese da 88 mm, lanciata e inesplosa, gli artificieri hanno provveduto a spostare l’ordigno di qualche metro per farlo brillare in sicurezza. La zona è stata successivamente bonificata e riportata alla condizione originaria con la rimozione dei materiali di risulta.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB