Scoperto e fatto brillare ordigno bellico nel cosentino


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Un ordigno inesploso, risalente al secondo conflitto bellico, è stato scoperto e fatto brillare in sicurezza nel territorio del comune di Montalto Uffugo dal team di artificieri dell’Esercito italiano di stanza a Castrovillari.

L’oggetto metallico sospetto, rivelatosi come un colpo di cannone antiaereo di fabbricazione tedesca, è stato trovato su segnalazione di un cittadino nelle vicinanze dell’argine del torrente Mavigliano.

La munizione da 88 mm, che era in pessimo stato di conservazione, è stata affidata agli specialisti della Caserma Manes, competenti per territorio, che si sono occupati della distruzione sul posto operando con il supporto della Croce rossa militare e in una cornice di sicurezza garantita dai carabinieri.

L’ordigno bellico, contenente in origine circa un chilo di tritolo, è stato fatto esplodere in un ambiente controllato dopo essere stato ricoperto di sabbia.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM