Armato di coltello voleva uccidere due persone, 42enne cosentino bloccato dalla Polizia

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Armato di un grosso coltello si aggirava nervosamente nei pressi di un supermercato di viale Mancini, a Cosenza con l’intento di uccidere due persone. La Polizia è riuscita a immobilizzarlo e a disarmarlo.

Protagonista un cosentino di 42 anni, F.A., che venerdì sera è stato visto con il coltello in mano nelle vicinanze di un market nel secondo troncone del viale. Scattata la segnalazione al 113 sono giunti sul posto gli agenti della Squadra mobile.

Alla vista delle divise, l’uomo brandendo ancora il coltello, è fuggito a gambe levate dal parcheggio del supermercato, raggiungendo a piedi l’ultimo Lotto di via Popilia sino a tornare su viale Mancini, creando il panico tra le numerose persone presenti anche con minori al seguito che a quell’ora si trovavano a passeggio.

L’uomo, dopo un’iniziale tentativo di reazione, è stato bloccato e immobilizzato con grande cautela e professionalità dagli agenti di fronte alle persone atterrite.

Ai poliziotti della Mobile l’uomo, apparentemente in stato alterazione psicofisica, in passato in cura al Centro d’igiene mentale (Cim), ha raccontato che le sue intenzioni sarebbero state quelle di uccidere due persone non meglio identificate.

Il coltello da cucina, con lunghezza totale di 32 centimetri dei quali 20 di lama particolarmente appuntita, è stato sottoposto a sequestro e l’uomo, all’esito della ricostruzione dei fatti, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cosenza per il reato di porto abusivo di armi e procurato allarme. Se dovesse ritentarci scatteranno le manette.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM