Serie B, poker del Crotone al Pordenone: 4-1

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Il Crotone inaugura nel migliore dei modi il Modesto-bis e torna al successo nell’importante sfida salvezza contro il Pordenone. Il tecnico crotonese restaura il suo 3-4-2-1 con le frecce Borello e Kargbo alle spalle di Maric. Tedino prova ad espugnare lo Scida con il consueto 4-3-3.

Partono bene gli squali, in vantaggio già al 9′ minuto con Maric che trasforma il rigore concesso per fallo su Kargbo. Cinque minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio di punizione del neo capitano Estevez, Borello trova il gol con un gran destro al volo dal limite che bacia il palo e finisce alle spalle del portiere ospite.

La gara sembra mettersi in discesa, ma al 26′ il Pordenone accorcia le distanze, anche qui con un penalty: è Butic che trasforma la massima punizione concessa per fallo di Giannotti. Kargbo continua a seminare lo scompiglio sull’out di sinistra, poi arriva un altro episodio chiave con Falasco che rimedia due gialli in un minuto (simulazione e comportamento non regolamentare) lasciando i ramarri in inferiorità numerica a cinque minuti dall’intervallo.

La ripresa parte così con gli squali in controllo, che si rendono pericolosi in diverse occasioni e trovano la rete del 3-1 al 70′ con la doppietta personale per Maric: stavolta è un sinistro chirurgico dall’interno dell’area a battere Perisan.

Sei minuti più tardi arriva il poker con Kargbo che trova la meritata soddisfazione personale dopo l’ennesima azione travolgente. Gli ultimi minuti sono caratterizzati solo da diversi cambi e gli squali mettono portano finalmente a casa tre punti preziosissimi. Prossima sfida dei rossoblù il 26 gennaio a Parma.

CROTONE: Festa; Nedelcearu, Canestrelli (37’st Visentin), Cuomo; Mogos (27’st Sala), Estevez (32’st Donsah), Zanellato, Giannotti; Borello (37’st Schirò), Kargbo (37’st Rojas); Maric. A disp. : Contini (GK), Saro (GK), Mondonico, Paz, Vulic, Oddei, Maesano. All. Modesto
PORDENONE: Perisan; Valietti (26’pt Magnino), Camporese, Bassoli, Falasco; Zammarini (1’st Petriccione), Pasa (28’st Ciciretti), Pinato; Cambiaghi, Butic (7’st Tsadjout), Pellegrini (1’st Folorunsho). A disp. : Bindi (GK), Fasolino (GK), Perri, Chrzanowski, Kupisz, Sylla. All. Tedino
ARBITRO: Ayroldi di Molfetta
MARCATORI: 9’pt su rigore e 25’st Maric (C), 18’pt Borello (C), 26’pt Butic su rigore (P), 31’st Kargbo (C)
AMMONITI: Zammarini (P), Estevez (C), Camporese (P), Pinato (P), Petriccione (P), Nedelcearu (C)
ESPULSO: 39’pt Falasco (P) per doppia ammonizione