Serie B, colpaccio della Reggina in Emilia: 0-1 contro la Reggiana

Carlomagno Jeep Renegade GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Gran colpo della Reggina contro la Reggiana 0-1. Allo scadere della partita Bellomo trova la rete del vantaggio in un’azione concitata. La vittoria dei calabresi infonde un po’ di fiducia nel nuovo corso del tecnico Marco Baroni. Gli amaranto si portano a quota 14 in classifica.

Il film della partita

  • 5’ RGI: Subito grande chance per gli amaranto per portarsi in vantaggio, Rivas fugge in contropiede e arriva a tu per tu con Cerofolini, il quale è bravissimo a contrastargli la conclusione e a salvare la porta granata;
  • 6’ RGI: Ancora Rivas pericoloso per gli ospiti, ricevuta palla sulla destra dell’area di rigore si accentra e conclude in porta sul secondo palo, grande parata di Cerofolini con la mano di richiamo a negargli la rete del vantaggio;
  • 21’ RGI: Conclusione insidiosa da fuori area di Crisetig, che sugli sviluppi di una respinta dall’area granata raccoglie il pallone e al volo tenta di insaccarlo alle spalle di Cerofolini, ottimo intervento del portiere della Regia a neutralizzare anche questa occasione e a respingere in corner;
  • 28’ REG: Si fa vedere in avanti anche la Regia, Varone viene servito in area da un calcio piazzato di Radrezza e, da posizione leggermente defilata sulla destra, tenta la conclusione, pallone che non inquadra lo specchio della porta e termina sul fondo;
  • 37’ RGI: Folorunsho dai 25 metri prova a sorprendere Cerofolini, conclusione che sfiora l’incrocio dei pali.

SECONDO TEMPO

  • 57’ REG: Parte forte la Reggiana nella ripresa, Cambiaghi sulla fascia si accentra, entra in area saltando un paio di avversari e lascia partire la conclusione sul primo palo, bravo Guarna a non farsi sorprendere e a respingere in calcio d’angolo;
  • 69’ RGI: Rivas scappa nuovamente in contropiede solitario, tenta di scartare Cerofolini che però riesce a bloccargli il pallone, inibendo la grande occasione creta dagli amaranto;
  • 85’ RGI: Grande botta dalla distanza di Di Chiara, che riceve palla al limite dell’area di rigore granata e tenta di infilare Cerofolini, conclusione potente che non inquadra lo specchio della porta;
  • 88’ GOL DELLA REGGINA 0-1: Bellomo porta in vantaggio gli ospiti: su un traversone dalla sinistra Cerofolini respinge il pallone che però finisce tra i piedi di Bellomo che, in un primo momento, tenta di ribattere in porta colpendo il palo e, successivamente, insacca il pallone che gli è ritornato a disposizione, siglando la rete del vantaggio amaranto.

Baroni: “Gran bella prestazione”
“A me è piaciuta tanto la prestazione. Avevo chiesto personalità: non abbiamo mai subito, siamo andati a prenderli alti. E’ quello che voglio e che chiederò a questi ragazzi. Lo hanno fatto bene oggi e a loro vanno i miei complimenti. C’è voglia di tirarsi fuori da questa situazione. Adesso dobbiamo stare tranquilli. Nel calcio ci vuole equilibrio. Non abbiamo ancora fatto nulla. Il risultato è arrivato contro una squadra temibile e siamo stati bravi ad imbrigliarli”.

Sull’espulsione: “Dobbiamo cancellare dalla testa gli episodi negativi e pensare positivo: la fortuna e la sfortuna siamo noi a determinarle. Nel momento in cui siamo rimasti in 10 la squadra ha mantenuto equilibrio. Thiago (Cionek, nds) è entrato benissimo ed è stato lui a portare su quella palla che ci ha poi permesso di vincere”.

Sul modulo: “Io ho in testa un tipo di calcio: entrare in campo, fare la partita e provare a vincere. Il sistema di gioco è funzionale a quelle che sono le caratteristiche dei calciatori a disposizione. Dobbiamo essere difensivamente equilibrati e portare alta la pressione. Non dobbiamo ripiegare, perchè se portiamo gli avversari nella nostra area è più facile subire gol”.

Sul periodo: “Sono una persona che vive di fiducia. Le paure non hanno posto in un terreno di calcio. Si possono pareggiare o perdere le partite, ma bisogna sempre avere dentro ognuno di noi l’orgoglio, la determinazione, la voglia. Al mio arrivo ho detto ai ragazzi che preferisco un passo in avanti che mezzo indietro. Viviamo un momento delicato, dal punto di vista delle assenze e del poco tempo a disposizione. Mi sono già messo alle spalle questa vittoria, perchè tra tre giorni si torna in campo contro una squadra forte e bisogna dare continuità di risultati”.

REGGIANA: Cerofolini, Gyamfi, Costa (C), Martinelli (89’ Pezzella), Cambiaghi (81’ Voltan), Muratore, Varone, Kirwan (62’ Germoni), Radrezza, Kargbo, Mazzocchi (62’ Zamparo). A disposizione: Venturi, Voltolini, Gatti, Libutti, Zampano, Marchi. All: Alvini

REGGINA: Guarna, Del Prato, Loiacono (C), Stavropoulos, Di Chiara, Crisetig, Bianchi (87’ Cionek), Situm (80’ Rolando), Folorunsho, Liotti (62’ Bellomo), Rivas. A disposizione: Plizzari, Farroni, Gasparetto, Peli, Marcucci, De Rose, Mastour, Vasic. All: Baroni

ESPULSIONI: 86’ Stavropoulos per doppia ammonizione
ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS